Toponimo

Il nome Montegaldella, secondo la comune convinzione è il semplice diminutivo di Montegalda, in rapporto, ovviamente, alla minore ampiezza del territorio.

È assai difficile infatti la determinazione dell'etimologia, anche se il termine Montegaldella potrebbe avere riferimento con:

  • qualche fonte termale: monscalidae o monscalidulae
  • il nome tedesco: W arte, col significato di torre o torrione
  • il sostantivo tedesco ancora: Wald che significa bosco, in versione italianizzata : Gualdo
  • il termine, ancora tedesco: Halde col valore di clivo, declivio del monte
  • Galdi che in lingua tartarica, vuol dire Divinità del Fuoco
  • Mons Gaudii, monte del gaudio, del piacere, riferito all'amenità del luogo e alla bontà dei prodotti che vi si ricavano
  • Mons Gaudii ancora che, al femminile, farebbe di Guadio o Gaudo, un Gauda, forse in relazione al nome della collina di Roma detta appunto Monte Gaudio, e da collegarsi, quindi, al passaggio dei pellegrini diretti a Roma
  • Monte Claudia, di pertinenza della famiglia Romana Claudia
  • l'Imperatore Romano Galba (5 a.C.-69 d.C.) succeduto a Nerone che avrebbe dato battaglia anche a Montegalda
  • Guado come luogo di attraversamento del Bacchiglione
  • Guald antica famiglia di Vicenza, quivi giunta nel 960 dalla Germania, con Ottone II Imperatore (955-983), dato che possedeva palazzo e poderi in questa villa
  • le amenità del luogo, Monsgaudi
  • le voci Galdio, Galdere, Galdenza, in uso nelle parlate del Trecento il dialettale Galdimento che suona terra data ad alcuno a godimento gratuito
  • Gualdana (Waldam, assalto), antica voce significante gente armata, che va a fare scorrerie. E dato che Montegalda era stata luogo di ripetuti incontri tra Padovani e Vicentini per giostrare dapprima e successivamente per battagliare davvero, può essere che ne sia derivato il toponimo di Montegalda.

Opinione, dello storico e poeta padovano Albertino Mussato, (Pa- dova 1261-Chioggia 1329) sull'etimologia Montegalda e, di riflesso Montegaldella.:

Mussato sostiene che Montegalda è la correzione di Montegarda, inteso come il sito posto a guardia per vigilare (già abbiamo riportato il vocabolo tedesco Warte col significato di torre o torrione ).

In tal modo Montegalda sarebbe un baluardo di difesa per il Vicentino Orientale, come per l'Occidente sarebbe quello di Montebello (Mons belli).

Montebello, posto avanzato di guardia verso il Veronese; Montegalda sentinella verso il Padovano.

Montegaldella dunque, come una sorta di sentinella, di guardia verso il Padovano, quella posta al di là del Bacchiglione, alle pendici degli Euganei, lungo la fossa Bandezzà, linea di divisione, oggi come ieri, tra i municipi di Padova e Vicenza, e luogo di stanza delle insegne militari Padovane.

torna all'inizio del contenuto